Ricerche sulla pittura del primo Settecento nelle Marche. Il testamento e una proposta per il pittore Giovanni Anastasi (Senigallia, 1653 - Macerata, 1704) / Research on the painting of the early eighteenth century in the Marche. The will and a proposal for the painter Giovanni Anastasi (Senigallia, 1653 - Macerata, 1704)

Francesca Coltrinari

Abstract


Il contributo anticipa alcuni dei risultati delle ricerche preparatorie per il convegno “La Galleria dell’Eneide di palazzo Buonaccorsi a Macerata. Nuove letture e prospettive di ricerca per il Settecento Europeo” (Macerata, 21-23 giugno 2017). In particolare viene pubblicato  il testamento del pittore Giovanni Anastasi, morto a Macerata nel marzo del 1704 durante i lavori di abbellimento del piano nobile di palazzo De Vico, la maggiore impresa decorativa cittadina anteriore a quella di palazzo Buonaccorsi. Il documento offre importanti notizie sull’artista, la sua bottega, i rapporti con i committenti e i suoi metodi di lavoro, permettendo di riconsiderarne la figura e l’attivit. matura, alla quale si pu. riferire anche un dipinto nelle collezioni dei Musei civici di Macerata.

This paper anticipates some results of the preparatory research for the conference “The Gallery of Palazzo Buonaccorsi in Macerata: new interpretation and research perspectives for the Eighteenth Century in Europe” (Macerata, 21-23 June 2017). In particular, it publishes the will of the painter Giovanni Anastasi, who died in Macerata in March of 1704 during the decorative work on the main floor of De Vico palace, one of the most important work of art before Buonaccorsi palace. The document provides important information about the artist, his workshop, his relationships with patrons and his working methods, making it possible to reconsider his figure and mature activity, to whom you can also refer a painting in the collections of the Civic Museums of Macerata.


Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici


Astolfi C. (1907), Divagazioni storico-artistiche su la Loggia dei Mercanti e

altri edifici di Macerata, Macerata: Unione cattolica tipografica.

Barucca G. (2001), Qualche osservazione sulla Galleria dell’Eneide, in Barucca, Sfrappini 2001, pp. 36-44.

Barucca G., Sfrappini A., a cura di (2001), “Tutta per ordine dipinta”. La Galleria dell’Eneide di Palazzo Buonaccorsi a Macerata”, Urbino: Quattroventi.

Blasio S. (2008), La decorazione settecentesca. Francesco Mancini e Sebastiano Conca, in Sub tuum praesidium. Il santuario della Madonna della

Misericordia a Macerata, Bergamo: Bolis, pp. 117-163.

Blasio S. (2011), Scolari, seguaci e imitatori di Carlo Maratti nel maceratese, in Il magistero di Carlo Maratti nella pittura marchigiana tra Sei e Settecento, a cura di C. Costanzi, M. Massa, Milano: 24Ore Cultura, pp. 129-153.

Bonvini Mazzanti M. (1998), Senigallia, Urbino: Quattroventi.

Bonvini Mazzanti M. (2008), Senigallia tra XVII e XVIII secolo, in Caldari,

Montevecchi 2008, pp. 11-21.

Caldari C. (2008), Le Storie bibliche e il corredo ligneo di palazzo Mastai:

considerazioni e restauri, in Caldari, Montevecchi 2008, pp. 93-119.

Caldari C., Montevecchi B., a cura di (2008), Giovanni Anastasi. La committenza di casa Mastai, Cinisello Balsamo: Silvana Editoriale.

Carloni L. (2008), La cultura pittorica a Senigallia in età controriformata e

barocca in relazione al percorso artistico di Giovanni Anastasi, in Caldari,

Montevecchi 2008, pp. 23-37.

Cellini M. (2005), Girolamo Cialdieri (Urbino, 1593-1646), in Nel segno

di Barocci. Allievi e seguaci tra Marche, Umbria, Siena, a cura di A.M.

Ambrosini Massari, M. Cellini, Milano: Motta, pp. 266-279.

Cesetti E. (in corso di stampa), Adone e Ganimede. Le Metamorfosi di Ovidio

in una periferia dello Stato Pontificio tra Sette e Ottocento, in «Le forme in

novi corpi trasformate». Mito e metamorfosi tra arte e letteratura, a cura di

V. Merola, Ancona: Affinità elettive.

Cicconi R. (1995), Gli affreschi del chiostro di San Nicola in Tolentino,

«Quaderni di Ricerca storica», n. 1, pp. 27-45.

Coltrinari F. (2012), Un museo, il contesto e una mostra di valorizzazione,

in Violetta, Carmen, Mimì. Percorsi al femminile dallo Sferisterio ai Musei

Civici di Macerata, Catalogo della mostra (Macerata, Musei civici di

palazzo Buonaccorsi, 14 luglio - 30 settembre 2012), a cura di F. Coltrinari,

Macerata: Quodlibet, pp. 13-44.

Curzi V. (2000), Declino della fortuna della pittura veneta nelle Marche del

Settecento, in Pittura veneta nelle Marche, a cura di V. Curzi, Cinisello

Balsamo: Silvana Editoriale, pp. 283-305.

Forlani Tempesti A., Calegari G., a cura di (2001), Da Raffaello a Rossini. La

Collezione Antaldi: i disegni ritrovati, Milano: Electa.

Giannatiempo López M., Pieramici O. (2001), Il restauro degli affreschi del

chiostro di san Nicola, in Il chiostro di San Nicola 2001, pp. 71-78.

Gregorini E. (2008), Regesto documentario, in Caldari, Montevecchi 2008, pp. 57-65.

Gûeze R. (1989), Le lettere di Federico Veterani: aspetti della vita di un

condottiero del ’600 nelle guerre contro i Turchi nei paesi danubiani,

«Europa orientalis», n. 8, pp. 20-39.

Il chiostro di San Nicola a Tolentino. Storia e arte (2001), Tolentino: Biblioteca Egidiana.

La Basilica di san Nicola a Tolentino. Guida all’arte e alla storia (1995),

Tolentino: Biblioteca Egidiana.

Lanzi L. (1795-1706), Storia pittorica dell’Italia, 2 tomi, Bassano: a spese

Remondini di Venezia,

storia_pitt1795.pdf>, 31.03.2017.

Mariotti A., Battista L. (2008), Giovanni Anastasi nelle guide di Senigallia, in

Caldari, Montevecchi 2008, pp. 133-137.

Minardi M. (2012), Studi sulla collezione Nevin: i dipinti veneti del XIV e XV

secolo, «Saggi e memorie di storia dell’arte», n. 36, pp. 315-350.

Montevecchi B. (2001), Giovanni Anastasi: l’attività nelle Marche e i dipinti

del chiostro di San Nicola a Tolentino, in Il chiostro di San Nicola 2001,

pp. 51-57.

Montevecchi B., Mori D., Stroppa L. (2001), Illustrazione dei quadri del

chiostro di San Nicola, in Il chiostro di San Nicola 2001, pp. 79-97.

Montevecchi B. (2008a), Note Biografiche, in Caldari, Montevecchi 2008, pp.

-55.

Montevecchi B. (2008b), Retorica, magniloquenza e illusionismo prospettico

nella pittura di Giovanni Anastasi, in Caldari, Montevecchi 2008, pp. 67-

Negroni F. (2004), Gli esordi pittorici di Giovanni Anastasi, «Accademia

Raffaello Atti e Studi», n. 2, pp. 73-78.

Paci L. (1975), L’arte, in Storia di Macerata, a cura di A. Adversi, D. Cecchi, L. Paci, vol. III, pp. 1-160.

Paci L. (1996), L’apporto alla vita sociale maceratese delle famiglie immigrate fra il ’300 ed il ’500, in Stranieri e forestieri nella Marca dei secc. XIVXVI, Atti del XXX Convegno di Studi Storici Maceratesi (Macerata, 19-20

novembre 1994), Macerata: Centro di Studi storici Maceratesi, pp. 527-732.

Paci L. (2000), Galleria private d’arte nel maceratese, in Istituzioni culturali del maceratese, Atti del XXXIV Convegno di Studi Storici maceratesi (Abbadia di Fiastra, Tolentino, 7-8 dicembre 1998), Macerata: Centro di Studi Storici Maceratesi, pp. 273-326.

Palombarini A. (1987), Dal bando al priorato: la carriera di Francesco De Vico nella Macerata del ’500, «Proposte e ricerche», n. 18, pp. 83-94.

Papi F. (2008), Nota tecnica sul restauro, in Caldari, Montevecchi 2008, pp.

-131.

Pasquali G., Troscé M. (2012), Il convento e la chiesa di San Francesco a

Macerata: una storia lunga sette secoli, Macerata: Simple.

Pierguidi S. (2005), Il programma sacrificato ai pittori: le gallerie La Vrillière

(Parigi, 1635-1660), Spada (Roma, 1698-1705) e Bonaccorsi (Macerata,

-1717), «Saggi e memorie di storia dell’arte», 28, 2005, pp. 129-168.

Prete C. (2001), Note sulla Galleria e sulla Collezione Buonaccorsi, in Barucca, Sfrappini 2001, pp. 21-35.

Restauri 1982-1992 (1993), Catalogo della mostra, (Macerata, Civica

Pinacoteca e Musei, 4-28 marzo 1993), Macerata: Comune di Macerata.

Solazzi F., Solazzi G., Madamma A., Giovanni Anastasi a Senigallia, Senigallia: LibriSenzaCarta.it, , 31.3.2017.

Toni A.C. (1978), La pittura del Settecento nel Maceratese, in Il Settecento

nella Marca, Atti del XII Convegno di Studi Storici Maceratesi (Treia, 20-21

novembre 1976), Macerata: Centro di Studi Storici Maceratesi, pp. 123-

Valazzi M.R. (1990), La pittura del Settecento nelle Marche, in La pittura in

Italia. Il Settecento, a cura di G. Briganti, Milano: Electa, tomo I, pp. 371-

Vanni L. (2005), Alfonso Patanazzi (1636-1720), in Nel segno di Barocci.

Allievi e seguaci tra Marche, Umbria, Siena, a cura di A.M. Ambrosini

Massari, M. Cellini, Milano: Motta, pp. 292-297.

Vernarecci A. (1914), Fossombrone dai tempi antichissimi ai nostri giorni, con illustrazioni e appendice di documenti, vol. II, Fossombrone: Tipografia di F. Monacelli.

Vitalini Sacconi G. (1985), Macerata e il suo territorio. La pittura, Macerata:

Cassa di Risparmio di Macerata.

Zampetti P. (1991), Pittura nelle Marche, vol. IV, Dal Barocco all’età moderna, Firenze: Nardini.




DOI: http://dx.doi.org/10.13138/2039-2362/1656

Copyright (c) 2017 IL CAPITALE CULTURALE. Studies on the Value of Cultural Heritage


Licenza Creative Commons gestita dall'Università di Macerata, Dipartimento di Scienze della formazione, dei beni culturali e del turismo, Sezione di Beni Culturali, piazzale Bertelli 1, 62100 Macerata, Italia