La Madonna di Loreto e Santi di Offagna, il committente Antioco Bentivogli, corrispondente di Galilei, e una proposta per Ernst Van Schayck / The Madonna of Loreto with Saints in Offagna, its patron Antioco Bentivogli, Galilei's correspondent, and a proposal for Ernst Van Schayck

Marco Tittarelli

Abstract


Il contributo intende chiarire le vicende legate alla realizzazione dell’opera Madonna di Loreto con i santi Tommaso d’Aquino e Carlo Borromeo del 1618, custodita nella chiesa di San Tommaso Apostolo di Offagna. La ricerca ha permesso di proporre il reverendo Antioco Bentivogli, già noto agli studiosi per avere intrattenuto uno scambio epistolare con Galileo Galilei su temi scientifici, come committente della tela, esposta nella cappella dedicata alla Vergine lauretana, patronata dalla famiglia Bentivogli dal 1617 fino al XVIII secolo. L’iconografia della tela, in linea con le riforme promosse dal Concilio di Trento e applicate dal Cardinale Antonio Maria Gallo durante il suo mandato vescovile nella diocesi di Osimo, rivela delle correlazioni con le nuove notizie biografiche del reverendo. Sulla base del confronto stilistico si suggerisce l’attribuzione della tela al pittore fiammingo Ernst Van Schayck (Utrecht 1575 – Macerata 1632), che un documento d’archivio inedito afferma essere presente a Osimo in quegli anni.

 

 

This paper seeks to clarify the events related to the painting of the Madonna di Loreto with Saints Thomas Aquinas and Carlo Borromeo (1618), located in the church of Saint Thomas the Apostle in Offagna. The research allowed to suggest that Reverend Antioco Bentivogli, already known to scholars for his exchange of letters with Galileo Galilei about scientific issues, commissioned this artwork. Such painting was located in the chapel dedicated to the “Vergine lauretana”, under the patronage of the Bentivogli family from 1617 until XVIII century. The iconography of the painting, in line with the reforms promoted by the Council of Trento and applied by Cardinal Antonio Maria Gallo during his episcopal mandate in the diocese of Osimo, reveals relations with the latest biographical findings regarding the Reverend. Based on the style comparison, it is suggested that the painting is ascribed to the Flemish painter Ernst Van Schayck (Utrecht 1575 – Macerata 1632), who is claimed, according to an unedited archive paper, to have lived in Osimo in those years.

 

 


Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici


Riferimenti bibliografici / References

Aletta A., Monticelli M. (2002), Volumi antichi: Libro aperto sulla città, Roma: Gangemi Editore.

Arcangeli L. (1985), Andrea Lilli nella pittura delle Marche fra Cinquecento e Seicento, catalogo della mostra (Ancona, Pinacoteca Civica Francesco Poesti, 14 luglio - 13 ottobre 1985), Roma: Multigrafica Editrice.

Arcangeli L., Montevecchi B. (1992), Ernst Van Schayck, in Del Poggetto 1992, pp. 434-441.

Arcangeli L., Montevecchi B. (1993), Considerazioni sulla ritrattistica di Ernst Van Schayck e un dipinto inedito, in Studi per Pietro Zampetti, a cura di R. Varese, Ancona: il lavoro editoriale, pp. 367-369.

Astolfi C. (1908), Nuove notizie sui pittori Cesare Conti di Ancona e il fiammingo Ernesto de Schaichis, «Rivista Marchigiana Illustrata», vol. 5, n.6, p. 157-158.

Caldari Giovannelli C. (1992), Il Cardinale Antonio Maria Gallo a Loreto e Osimo, in Del Poggetto 1992, pp. 85-93.

Benedettucci C. (1935), La chiesa di san Giovanni in Pertica di Recanati e il sepolcro del beato che vi si venera, vol. 1, Recanati: presso i padri dell’oratorio di san Filippo Neri.

Capriotti G. (2012), Il medico e l’incurabile. Giovan Battista Codronchi, Ernst von Schayck el’uso dell’iconografia della possessione demonica femminile, in La formazione del medico in età moderna (secoli XVI-XVIII), Atti della XXXVIII Tornata degli Studi Storici dell’Arte Medica e della Scienza (Fermo, 20-22 maggio 2010), a cura di R. Sani e F. Zurlini, Macerata: Eum edizioni Università di Macerata, pp. 229 – 267.

Capriotti G., Coltrinari F., a cura di (2017), Crivelli Lotto Guercino. Immagini della predicazione tra Quattrocento e Settecento, catalogo della mostra (Loreto, Museo-Antico Tesoro della Santa Casa, 7 ottobre 2017 - 8 aprile 2018), Cinisello Balsamo, Milano: Silvana Editoriale.

Carugo A. (1992), Galileo e la nascita della comunità scientifica europea, in La Cultura Civile. L’Italia e la formazione della civiltà Europea, a cura di N. Matteucci, Banca Nazionale dell’Agricoltura.

Ciafrè G. (2002), Ofania. Offagna e dintorni nell’Alto Medioevo, Ancona: il lavoro editoriale.

Claudi G.M., Catri L., a cura di (2002), Dizionario Biografico dei marchigiani, Ancona: il lavoro editoriale.

Compagnoni P. (1783), Memorie istoriche-critiche della chiesa e de' vescovi di Osimo, vol. IV, Monte Giordano: Giovanni Zempel.

Costanzi C., Massa M., a cura di (1994), Claudio Ridolfi. Un pittore veneto nella Marche del ‘600, catalogo della mostra (Corinaldo, Arcevia, Mondolfo, Ostra, Pergola, 2 luglio-2ottobre 1994) Ancona: il lavoro editoriale.

Costanzi C. (1999), Musei d'Italia. Le meraviglie d'Italia: Ancona, Pinacoteca Civica “F. Podesti”, Galleria Comunale d'Arte Moderna, Bologna: Edizioni Calderini.

Del Poggetto P., a cura di (1992), Le arti nelle Marche nel tempo di Sisto V, Milano: Silvana Editoriale.

Di Dio Busa F., a cura di (2004), Giacomo Maria Giudici: Costumiere della Chiesa di Offagna fatto secondo l'altica e moderna consuetudine l'anno 1712, Biblioteca dell'Accademia della Crescia Offagna ONLUS, Osimo: Tipografia Luce.

Favaro A., de Lungo I., Cerruti V., Govi G., Schiaparelli G. V., Marchesini U., a cura di (1890-1909), Le opere di Galileo Galilei: edizione nazionale sotto gli auspicii di sua Maestà il Re d'Italia, Vol. 12 Firenze: G. Barbera.

Fanciulli L., (1769), Osservazioni critiche sopra le antichità cristiane di Cingoli, Osimo: D. Quercetti.

Filippi M. (2009) Ernst Van Schayck. Un pittore fiammingo per Filottrano all’inizio del Seicento, Osimo: Marco Binci Editore.

Francenella L. (2006), Ernst Van Schayck. Un pittore fiammingo a Castelfidardo all'inizio del Seicento, Comune di Castelfidardo-Assessorato alla Cultura, Osimo Stazione: Tipografia Brillarelli.

Francucci M. (2004-2005), Un episodio di committenza sistina nelle Marche: il cardinale Antonio Maria Gallo (1553 – 1620), Tesi di laurea dell’Università degli studi di Bologna.

Giannatiempo Lopez M., a cura di (2005), Immagine e mistero. Il sole, il libro, il giglio. Iconografia di san Nicola da Tolentino nell’arte italiana dal XIV al XX secolo, catalogo della mostra (Città del Vaticano, Braccio di Carlo Magno, 8 giugno-9 ottobre 2005), Milano: Federico Motta Editore.

Giosta A., Merletti F., Shea W. (2012), Ilario Altobelli: scienziato, teologo, corrispondente di Galileo Galilei, EmpatiaBook.

Grillantini C. (1969), Storia di Osimo, vol. I, ediz. II, Pinerolo: Scuola Tipografia Cottolengo.

Grimaldi F. (1991), Aspetti devozionali, pellegrini e viaggiatori a Loreto nei secoli XVI-XX, in Il Sacello della Santa Casa di Loreto, a cura di F. Grimaldi, Loreto: Cassa di Risparmio di Loreto, pp. 244-245.

Grimaldi F. (1993), La Historia della chiesa di Santa Maria de Loreto, Loreto: Cassa di risparmio di Loreto spa.

Grimaldi F., Sordi K., a cura di (1995), L’iconografia della Vergine di Loreto nell’arte, catalogo della mostra (Loreto, Palazzo Apostolico della Santa Casa, ottobre-dicembre 1995), Loreto: Cassa di Risparmio di Loreto.

Grimaldi F. (1998), La Madonna di Loreto nelle Marche, in Grimaldi, Mariano, Sordi 1998, pp. 11-60.

Grimaldi F., Mariano M. P., Sordi K., a cura di (1998) La Madonna di Loreto nelle Marche. Immagini devote e liturgiche, Regione Marche: Assessorato alla Cultura, Centro beni Culturali.

Guerriero E., Tuniz D., a cura di (1998), Il Grande Libro dei Santi. Dizionario Enciclopedico, Cinisello Balsamo: Edizioni San Paolo.

Lavagnoli G. (2009), Ernst Van Schayck (1575 – 1631): un pittore di Utrect in viaggio tra la Romagna e le Marche, In «Historia Nostra, Rivista di arte storia e cultura», n. 2, pp. 29-45.

Maier J. (2015), Rome Measured and Imagined: Early Modern Maps of the Eternal City, Chicago, The University of Chicago Press.

Marcacci F. (2015), La rivoluzione scientifica di un francescano: Ilario Altobelli tra astronomia e astrologia, in «Franciscan Studies» vol. 73, p 199- 214.

Marchi A., a cura di (1999), Seicento Eccentrico. Pittura di un secolo da Barocci a Guercino tra Marche e Romagna, catalogo della mostra (San Leo Fortezza Rinascimentale, Palazzo Mediceo, 26 giugno-24 ottobre 1999), Firenze-Milano: Giunti Editore.

Marchi A., Mazzacchera A., a cura di (2007), Arte francescana. Tra Montefeltro e Papato 1234-1528, catalogo della mostra (Cagli, Chiesa di San Francesco e Palazzo Berardi Mochi-Zamperoli, 24 marzo - 1 luglio 2007), Ginevra-Milano: Skira.

Mariano F. (2003), La Loggia dei Mercanti tra storia e restauri, in La Loggia dei Mercanti in Ancona e l’opera di Giorgio di Mattero da Sebenico, a cura di F. Mariano, Ancona: il lavoro editoriale.

Massa M., Carnevali E., a cura di (2002), Opere d'arte nella Città di Osimo, seconda parte, Urbania: Arti Grafiche Stibu.

Massa M. (2013), Osimo e l’arte del Seicento nell’alta Marca: relazioni e committenze, in Sgarbi, Papetti 2013, pp. 47-55.

Mazzoni L., Paoletti G., (1988), Musei d'Italia. Le meraviglie d'Italia: Jesi, Pinacoteca civica, Bologna: Edizioni Calderini.

Mazzoni L., a cura di (1997), Antonino Sarti. 1580 – 1647, catalogo della mostra, Jesi: Unione tipografica jesina.

Montevecchi B. (1992), Esempi di Temi Iconografici dell’Età Sistina. Anonimo di Morro d’Alba: la “Madonna di Loreto”, in Del Poggetto 1992, pp. 350-351.

Moriconi P., Papetti S. a cura di (2019), Devozione Ducale, dipinti del Monastero di Santa Chiara a Camerino, catalogo della mostra (Monte San Giusto, Museo di Palazzo Bonafede, 6 aprile – 16 giugno 2019), Monte San Giusto: Sagomato.

Moroni M. (2012), Due lettere di un osimano a Galileo (1614), «Historia Nostra, Rivista di arte storia e cultura», n. 7, p. 54-66.

Papetti S. (1998), Le immagini della Vergine lauretana nell’arte marchigiana dal XIV al XIX secolo in Grimaldi, Mariano, Sordi 1998, pp. 61-69.

Papetti S. (2016), Guercino e i suoi seguaci: il caso della collezione Campana a Osimo, in Il Campana. Trecento anni di storia, a cura di L. Lavagnoli, Ancona: affinità elettive, pp. 101-113.

Pasquini P. D., Branchini A., E. M., Roghetto Rotatori E. M., a cura di (1983) I dipinti restaurati della Chiesa di Sant’Antonio a Mondolfo, catalogo dell’esposizione (Mondolfo, Chiesa parrocchiale di Santa Giustina, 24 luglio – 21 agosto 1983).

Pizzamiglio P. (2004), L’astrologia in Italia all’epoca di Galileo Galilei (1550-1650). Rassegna storico-critica dei documenti librari custoditi nella Biblioteca “Carlo Viganò”, Milano: Vita e Pensiero.

Polichetti M. L., Montironi A. (2009), Andrea Vici, Architetto e ingegnere idraulico. Atlante delle opere, a cura di, Cinisello Balsamo, Milano: Silvana Editoriale.

Polichetti M. L., a cura di (2011), Segni dell’eucarestia, catalogo della mostra (Ancona-Osimo, Loreto, Senigallia, Jesi, Fariano-Matelica, Musei Diocesani, giugno-settembre 2011), Torino: Umberto Allemanni & C.

Renucci P. (1974), Storia d’Italia Einaudi, dalla caduta dell’Impero Romano al secolo XVIII, vol. III, Torino: Giulio Einaudi editore.

Ricci A. (1834), Memorie storiche delle arti e degli artisti della Marca di Ancona, Vol. II, Macerata: Tipografia di A. Mancini.

Sgarbi V., Papetti S., a cura di (2010), Meraviglie del Barocco nelle Marche. 1 San Severino e l’alto maceratese, catalogo della mostra (San Severino Marche, 25 luglio–12 dicembre 2010), Cinisello Balsamo: Silvana editoriale.

Sgarbi V., Papetti S., a cura di (2013) Da Rubens a Maratta. Meraviglie del Barocco nelle Marche. 2 Osimo e la Marca di Ancona, catalogo della mostra (Osimo, Palazzo Campana, 29 giugno-15 dicembre 2013), Cinisello Balsamo: Silvana editoriale.

Sperti V. (1928-1935), Enciclopedia storico-nobiliare italiana, vol. II (BE-D), Bologna: Fiorini editore.

Zampetti P. (1990), Pittura nelle Marche. Dalla Controriforma al Barocco, vol. 3, Firenze: Nardini Editore




DOI: http://dx.doi.org/10.13138/2039-2362/2074

Copyright (c) 2020 IL CAPITALE CULTURALE. Studies on the Value of Cultural Heritage


Licenza Creative Commons edita dall'eum e gestita dall'Università di Macerata, Dipartimento di Scienze della formazione, dei beni culturali e del turismo, Sezione di Beni Culturali, piazzale Bertelli 1, 62100 Macerata, Italia.

Adotta specifiche politiche per la gestione e protezione dei dati.