Palombari, cisterne e pozzi per l’approvigionamento idrico nei Sassi di Matera (Basilicata) / Underground cisterns and wells for water supply in the Matera town (South Italy)

Maria Carmela Grano

Abstract


L'obiettivo della ricerca è avviare uno studio sulla tecnologia idraulica antica della città di Matera, di cui non si ha un’ aggiornata conoscenza, nonostante cisterne, pozzi e canali abbiano contribuito all'iscrizione della città nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO nel 1993. Cisterne e pozzi, tipici di molte civiltà rupestri del Mediterraneo, sono stati studiati attraverso fonti bibliografiche e d’archivio. Le strutture idrauliche sono risultate strettamente correlate alle caratteristiche idro-geomorfologiche dei luoghi e rappresentano l’esempio di una profonda conoscenza del territorio e della sua gestione virtuosa. La relazione tra l'approvvigionamento idrico e il paesaggio (studiato da un punto di vista geografico, idrogeologico e litologico) ha permesso una lettura integrata delle forme naturali e antropiche delle antiche reti idriche. / The aim of the present research is the knowledge of the ancient hydraulic systems for water supply at the Materan Sassi in the Basilicata region (Southern Italy), before the advent of modern aqueduct. An up-to-date knowledge on Materan ancient hydraulic technology is not available, despite underground cisterns, wells and canals contributed to the city's inscription on the World Heritage List in 1993). Cisterns and wells, typical of many Mediterranean rock civilizations, are an example of a deep knowledge of the territory and its potential and virtuous management. In fact, the hydraulic structures differ according to the hydro-geomorphological characteristics of the places For this reason, the relationship between water supply and landscape (studied from a geographic, hydrogeological and lithological point of view) will be analyzed, to promote an integrated reading of the natural and anthropogenic forms of water networks.

Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici


Argentiero I., Fidelibus M.D., Parisi a., Parise m., Pellicani r., Spilotro G. (2017), L’acqua, le tecniche di captazione e gli insediamenti umani sul bordo occidentale dell’altopiano murgiano (Sud Italia), «Geologia dell’Ambiente», Tecniche di Idraulica antica 3, pp.41- 47.

Angelini G. (1988), a cura di, Il disegno del territorio, Bari: Laterza,

Autera A. (1902), La “teoria dell’accessorio” in rapporto all’ubicazione di alcune cisterne, Matera.

Beneduce P., Festa V., Francioso R., Schiattarella M., Tropeano M. (2004), Conflicting drainage patterns in the Matera Horst Area, southern Italy, «Physics and Chemistry of the Earth», 29, 2004.

Boenzi F. (1986), Gli aspetti geomorfologici del luogo tra il Neolitico e l’Età del Ferro, in Matera. Piazza S. Francesco. Origine ed evoluzione di uno spazio urbano, a cura di Rota L. et al., Matera: BMG.

Boenzi F., Radina B., Ricchetti G., Valduga A. (1971), Note illustrative della Carta Geologica d’Italia, Foglio 201: Matera, Roma: Ministero Industria commercio e arti, Servizio Geologico Nazionale, Tec. Graf.

Copeti A. (1982), Notizie della città e di cittadini di Matera, Matera: BMG.

Dal Sasso S.F., Manfreda S., Capparelli G., Spilotro G., Sole A., Fiorentino M. (2017), La pericolosità idraulica e geologica della regione Basilicata, «L’acqua» 3, pp. 77-85.

Di Lena C. (1988), Le mappe del catasto fabbricati a Matera (1875-1898), «Bollettino della Biblioteca Provinciale di Matera», 14, pp.79-95.

Fidelibus M.D., Balacco G., Gioia A., Iacobellis V., Spilotro G. (2016), Mass transport triggered by heavy rainfall: the role of endorheic basins and epikarst in a regional karst aquifer, «Hydrological Processes», 31/ 2, pp. 394-408.

Gattini G.(1882), Note storiche, Matera: Perrotti.

Grano M.C., Del Monte M., Bishop P., Lazzari M. (2016), Fluvial dynamics and water mills location in Basilicata (Southern Italy), «Geografia Fisica e Dinamica Quaternaria» 39 (2), pp.149-160.

Gueguen E., Tomasi P., Scherneck H.G., Haas R. and Campbell J. (2001), Recent crustal movements: geological meaning of European geodetic VLBI network observation, in Proceedings of the 15th Working Meeting on European VLBI for Geodesy and Astrometry, a cura di A. Rius A., Behrend D., Institut d'Estudis Espacials de Catalunya, Consejo Superior de Investigaciones Cientificas, Barcelona, Spain 2001, p. 99-107.

Laureano P. (1993), Giardini di Pietra, i Sassi di Matera e la civiltà mediterranea, Torino: Bollati Boringhieri.

Manfreda S., Mita L., Dal Sasso S.F., Dibernardi F.R., Ermini R., Mininni M.V., Bixio A., Conte A., Fiorentino M. (2016), La gestione delle risorse idriche nella città dei sassi (Matera), «L’acqua» 3, pp. 39- 46.

Manfreda S., Sole A., De Costanzo G. (2015), Le precipitazioni estreme in Basilicata, Matera: Universosud.

Padula M., Motta C. (1988), Il subdivale e l’ipogeo di Piazza Vittorio Veneto, «Bollettino della Biblioteca Provinciale di Matera», 14, pp. 15-19.

Padula S. (1987), Il “Plano della Fontana” e la Contrada delle Pigne, «Bollettino della Biblioteca Provinciale di Matera», 13, pp. 71-75.

Parise M. (2012), Management of water resources in karst environments, and negative effects of land use changes in the Murge area (Apulia),« Karst Development», 2(1), pp. 16–20.

Parise M. (2017), Un esempio di opere di idraulica in ambiente carsico: “pozzi” e “pozzelle” del territorio pugliese, «Geologia dell’Ambiente», Tecniche di Idraulica antica 3, pp.240-244.

Ridola D. (1926), Le grandi trincee preistoriche di Matera: la ceramica e la civiltà di quel tempo, «Estratto dal Bullettino di Paletnologia Italiana», (1924-26), pp. 435- 436.

Verricelli E. (1595), Cronica de la Città di Matera nel Regno di Napoli, a cura di Moliterni M., Motta C., Padula M. (1987), Matera: BMG.




DOI: http://dx.doi.org/10.13138/2039-2362/2076

Copyright (c) 2020 IL CAPITALE CULTURALE. Studies on the Value of Cultural Heritage


Licenza Creative Commons edita dall'eum e gestita dall'Università di Macerata, Dipartimento di Scienze della formazione, dei beni culturali e del turismo, Sezione di Beni Culturali, piazzale Bertelli 1, 62100 Macerata, Italia.

Adotta specifiche politiche per la gestione e protezione dei dati.