Le vicende antiquarie della Tavola bronzea con il rescritto di Domiziano ai Faleriensi / The antique events of the bronze plate with the Domitian’s judgement to the Decurions of Falerio Picenus

Enzo Catani

Abstract


Questa breve nota illustra e riassume le vicende antiquarie che hanno trasferito a Roma e qui disperso un’importante  tavola di bronzo contenente una sentenza di Domiziano, inviata  ai decurioni di Falerio Picenus nell’anno 82 d.C., nella quale l’imperatore decide a favore di questi ultimi una annosa controversia di natura territoriale, mossa dai coloni Fermani nei confronti dei Faleriensi.

 

This paper illustrates and summarises the events of antique trade that have moved to Rome - and here lost - an important bronze-plate, containing an Domitian’s judgement, sent to the Decurions of Falerio Picenus in the year 82 A.D., on which the Emperor  settles a long standing dispute of territorial jurisdiction started by the colonists of Firmum Picenum against the colonists of Falerio Picenus.


Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici


Bonvicini P. (1991), Falerone dall’antichità al Medio Evo e gli scavi archeologici di Falerio Picenus, Fermo: Andrea Livi Editore.

Castillo y Pasqual M.J. (1994), Firmum y Falerio, un caso de “subsicivis controversia”, «Polis», 6, pp. 33-52.

Catani E. (1988), Scavi pontifi ci del 1777 nella Marca Anconetana: Marano, Recina, Falerone, Urbisaglia, «Atti e Memorie della Deputazione di Storia Patria per le Marche», 93, pp. 191-274.

Catani E. (2000), Opere d’arte romana conservate in collezioni italiane ed estere o disperse, in Atlante dei beni culturali del territorio di Ascoli Piceno e di Fermo. Beni archeologici, a cura di G. de Marinis, G. Paci, Cinisello Balsamo: Arti Grafi che Amilcare Pizzi, pp. 200-206.

Civalli O. (1594-1597), Visita triennale di F. Orazio Civalli Maceratese dell’ordine de’ Minori Conventuali, ministro provinciale nella Marca anconitana. Parte istorica, in Colucci 1795, pp. 5-215.

Colucci G. (1788), Antichità Picene, III, Fermo: G.A. Paccaroni.

Colucci G. (1795), Antichità Picene, XXV, Fermo: G.A. Paccaroni.

De Angeli S. (1987), Su alcune sculture di età romana da Falerio Picenus, «Studi Urbinati», LX, pp. 57-75.

De Minicis G. (1839), Sopra il teatro ed altri monumenti dell’antica Faleria nel Piceno, «Annali dell’Instituto Archeologico Germanico di Roma», III, pp. 5-61 (rist. in «Picus», suppl. III (1995), pp. 3-74).

De Minicis R. (1857), Le iscrizioni fermane antiche e moderne con note, Fermo: Gaetano Paccasassi.

Maraldi L. (2002), Falerio (Atlante tematico di topografi a antica, suppl. XIII), Roma: «L’Erma» di Bretschneider, pp. 7-108.

Mommsen Th. (1883), Falerio, in Corpus Inscriptionum Latinarum, IX, Berolini, pp. 517-525.

Polverini L. (1987), Fermo in età romana, in Firmum Picenum I, Pisa: Giardini Editori, pp. 40-42.




DOI: http://dx.doi.org/10.13138/2039-2362/677

Copyright (c) 2015 IL CAPITALE CULTURALE. Studies on the Value of Cultural Heritage


Licenza Creative Commons edita dall'eum e gestita dall'Università di Macerata, Dipartimento di Scienze della formazione, dei beni culturali e del turismo, Sezione di Beni Culturali, piazzale Bertelli 1, 62100 Macerata, Italia.

Adotta specifiche politiche per la gestione e protezione dei dati.