Enrico e Lucca. Note sul vescovato di Enrico del Carretto a Lucca all’inizio del Trecento

Ignazio Del Punta

Abstract


La complessa figura di Enrico del Carretto, intellettuale francescano, teologo, uomo di Chiesa, vescovo di Lucca e personalità influente presso la Curia Avignonese, è stata oggetto di una sintetica ricostruzione biografica da parte di Christine Meek per il Dizionario Biografico degli Italiani (Roma 1988). Dopo questo breve contributo, mentre le opere del teologo francescano e la sua personalità intellettuale sono state indagate sempre più a fondo, la dimensione storico-biografica di Enrico del Carretto non è stata approfondita particolarmente. Il presente contributo intende cercare di colmare questa lacuna, concentrandosi in particolare sul periodo del vescovato di Enrico e del suo soggiorno a Lucca all’inizio del Trecento. Grazie alla documentazione lucchese emergono dati interessanti sui molteplici problemi che il vescovo francescano si trovò ad affrontare a Lucca nei difficili anni di inizio Trecento, anni di conflitti politici e di scontro con alcuni esponenti del Capitolo della cattedrale e con il Comune di Popolo, la cui invadenza Enrico si sforzò di arginare difendendo strenuamente i diritti e le prerogative del vescovato.

 

The complex personality of Enrico del Carretto, franciscan intellectual, theologian, cleric, bishop of Lucca and an influential figure within the Avignonese Curia, has been the subject of a concise biographical essay by Christine Meek, published in the Dizionario Biografico degli Italiani (Rome 1988). Yet, after this short paper, the historical dimension of Enrico del Carretto’s life hasn’t been investigated more thoroughly, while his works and his intellectual personality were being analyzed in depth. The present article aims at filling this gap, focusing upon Enrico’s bishopric and his stay in Lucca in the early 14th century. Thanks to extant Lucchese sources, some interesting elements come to light concerning the many problems which Enrico had to confront while in Lucca in the difficult years of the early Trecento, a period of political clashes and disorder. Enrico was soon involved in a conflict with some members of the cathedral Chapter and against the Comune di Popolo, whose aggressive intrusiveness the Franciscan bishop tried to oppose, strongly defending the bishopric’s rights and prerogatives.

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.