Picenum Seraphicum - Rivista di studi storici e francescani

Picenum Seraphicum-Rivista di studi storici e francescani (ISSN 0392-1689, E-ISSN 2385-1341) si propone di portare un contributo alla comprensione del significato storico della presenza francescana in un’area regionale. Per svolgere questo compito Picenum Seraphicum  è attenta alla rete di rapporti intercorsi tra francescani e altre realtà ecclesiastiche marchigiane. Il contesto rilevante per una miglior comprensione delle vicende del minoritismo nelle Marche include l’ambiente economico, sociale, politico e culturale in cui le presenze francescane si inserirono, collocandosi in una trama di influssi reciproci. La rivista di conseguenza vuole essere  un luogo di incontro tra diverse tradizioni storiografiche, con grande fiducia nella capacità di dialogo degli esperti.

Immagine della testata ella rivista

Vol 30: 2015/2016

Sommario

Indice

Indice
 
PDF

Editoriale

Editoriale
Roberto Lambertini
PDF
3-4

Studi

Chiara Melatini
PDF
7-46
Alice Lamy
PDF
47-68
Ignazio Del Punta
PDF
69-91
Alessandra Baldelli
PDF
93-108

Note

Pietas et civitas. Ricordo di Mario Sensi, prete storico della Chiesa, della pietà popolare e della religione civica
Fortunato Frezza
PDF
111-159
FraRe-Francescani nella Rete. Un progetto dell’Università di Macerata per una cartografia digitale degli insediamenti minoritici
Alessandra Baldelli, Francesca Bartolacci
PDF
161-163
Insediamenti francescani nelle Marche: Ancona
Angelo Monaldi
PDF
165-194
Insediamenti francescani nelle Marche: Sirolo
Angelo Monaldi
PDF
195-212
Il santuario del Santissimo Crocifisso di Treia
Ivano Palmucci
PDF
213-218

Schede

Schede
 
PDF
219-245

Fascicolo completo

PICENUM SERAPHICUM. Rivista di studi storici e francescani, vol. XXX (2015-2016)
 
PDF
1-245