EZLN: LA TRADUZIONE DI UN NUOVO MONDO

Maria Amalia Barchiesi

Abstract


Per traduzione possiamo intendere diverse procedure semiotiche quali trasposizione intersemiotica, traduzione interlinguistica, tramutazione, o semplicemente interpretazione, secondo i parametri della semiosi illimitata. Quest’ultima accezione metaforica di traduzione, cioè la semiosi, implica un modello di segno fondato sul rapporto di rinvio dialogico fra segno e interpretante. Secondo la semiotica peirciana, il lavoro continuo di traduzione di un segno ad un altro che lo interpreta contribuisce allo sviluppo conoscitivo, poiché il segno interpretato viene arricchito con nuovi significati. Come Ch. Peirce ha dimostrato, il significato non sta nel segno, ma nel rapporto fra i segni. Non si tratta di segni isolati, ma dei segni quali si incontrano nel processo interpretativo, che non conosce frontiere che impediscano di passare fra sistemi e tipi di segni diversi.


Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.13138/2037-7037/976

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


 Licenza Creative Commons 2010 Università di Macerata,  Dipartimento di Scienze politiche, della Comunicazione e delle Relazioni internazionali (SPOCRI) - via Don Minzoni 2, 62100 (Macerata - IT).